17 Maggio 2012 - CORRIERE - Parco letterario, ecco il nuovo progetto
User Rating: / 0
PoorBest 

 
17/05/2012 - RED. CULT. - Versione PDF

Parco letterario, ecco il nuovo progetto

IL 19 MAGGIO LA PRESENTAZIONE AL GESUALDO

Sarà presentato il 19 maggio, alle 16, al Teatro Gesualdo di Avellino, il nuovo progetto legato al Parco letterario Francesco De Sanctis, promosso dal Gal Cilsi nell'ambito del Piano di Sviluppo Locale “Terre d’Irpinia". Il progetto nasce da un'attenta analisi dell'esperienza del Parco Letterario in Alta Irpinia, conclusa nel 2001 e realizzata dal CRESM Campania nell’ambito della Sovvenzione Globale “I Parchi letterari". Il Parco abbracciava i luoghi descritti dal De Sanctis in "Un viaggio elettorale", réportage ispirato al viaggio nel collegio elettorale di Lacedonia, compiuto dal De Sanctis per sostenere la propria candidatura alle elezioni politiche del 1874/75, e "La giovinezza", libro di memorie rimasto incompiuto e pubblicato postumo. Un itinerario che passa, dunque, in rassegna comuni come Rocchetta S. Antonio, Lacedonia, Bisaccia, Calitri, Andretta, Guardia dei Lombardi, Morra De Sanctis e S. Angelo dei Lombardi. Il progetto del Gal Cilsi ha incontrato il pieno sostegno delle amministrazioni comunali, nell’ambito delle attività di concertazione per l’elaborazione della Strategia di Sviluppo Locale. La convinzione è che la rivitalizzazione del Parco Letterario possa rappresentare uno strumento fondamentale per la rinascita del turismo. Ad animare il Piano di Sviluppo Locale per l’Alta Irpinia la scomemssa di costruire una “Rete rurale ecologica multifunzionale”, intesa quale ambito spaziale nel quale avviare e sperimentare politiche di riconversione del settore agricolo e nel settore della fruizione del paesaggio, dei beni culturali e dell’artigianato di qualità verso modelli sostenibili di sviluppo. Punto di partenza della nuova edizione del Parco sarà ancora una volta la valorizzazione della risorsa patrimonio (naturale, ambientale, storico-culturale), attraverso la riscoperta dei luoghi descritti dall'autore, la creazione di un circuito turistico culturale e la promozione di eventi di tipo prevalentemente culturale e letterario. Attraverso incontri, laboratori, eventi si cercherà di educare, da un lato, alla lettura ed alla scrittura e al tempo stesso di veicolare, dall'altro, nei luoghi prescelti, flussi turistici diversificati, un'utenza turistica alla ricerca di autenticità e tipicità ma anche di iniziative culturali, attivabile anche nei periodi dell'anno in cui la domanda è tradizionalmente più debole. Un primo assaggio delle attività promosse dal nuovo Parco Letterario Francesco De Sanctis è stato offerto da “Terra Scritta”, primo laboratorio rurale a cura di Franco Arminio, con la partecipazione del geografo Franco Farinelli. Oltre ai rappresentanti del Gal Cilsi prenderanno parte alla conferenza stampa il gruppo di lavoro, i rappresentanti istituzionali, sociali e culturali del progetto.