30 Marzo 2012 - Corriere - Laboratorio Rurale, cerimoniere Farinelli
User Rating: / 0
PoorBest 

 
30/03/2012 - RED. CULT. - Versione PDF

Laboratorio rurale, Cerimoniere Farinelli

PARTE A BISACCIA IL PROGETTO TERRAMOSSA

Riparte dalla bellezza del paesaggio il parco letterario Francesco De Sanctis. L’occasione è offerta dal laboratorio rurale organizzato dal paesologo Franco Arminio, primo atto della rassegna “Terra scritta” e da una felice intuizione del Gal-Cilsi che è riuscita a trasformare le idee in strumento di rilancio del territorio, ridando nuova linfa ad un progetto come quello del Parco, accantonato per anni. Ad animare il laboratorio, in programma domani presso l'azienda agricola Serroni di Bisaccia, sarà il geografo di fama internazionale Franco Farinelli, autentico riferimento per quel che riguarda lo studio del territorio.

E’ il paesologo Arminio a spiegare la formula inedita che caratterizzerà l’evento, sorta di work in progress che si muoverà sulla base di un copione definito soltanto in parte «Abbiamo voluto che fosse molto di più di una semplice lezione di geografia all’aperto. Piuttosto una passeggiata in cui sarà lo stesso Farinelli a commentare i luoghi, a suggerire modalità di fruizione dell’incontro, una lezione in cui gli stessi partecipanti al laboratorio saranno protagonisti. Sapevamo con certezza ciò che non volevamo, un prodotto preconfezionato da portare in un certo luogo, ci piaceva, invece, che quel prodotto prendesse forma anche sulla base delle suggestioni legati all’ambiente. La speranza è che l’interazione avvenga anche tra uomini e donne molto diverse tra loto, architetti, contadini, studenti, scrittori con performance improvvisate degli stessi partecipanti. Si tratta non soltanto di ascoltare parole ma anche di sperimentare emozioni, sguardi, vita comunitaria. Alla lezione di Farinelli si affiancherà un’immersione completa nel paesaggio, con prove di caseificazione, nel segno del progetto di commercializzazione del latte nobile del Formicoso e di panificazione, a partire da un tipo di grano, in disuso».

Il seminario del prof. Farinelli si articolerà in due momenti, il primo in mattinata alle 12 e il secondo nel pomeriggio dopo la salutare passeggiata alla “Sorgente Serroni”. Alle 19 sarà, invece, il castello di Bisaccia ad ospitare la proiezione della nuova pellicola dei Arminio, "Terramossa" guida sentimentale sull'Irpinia: «E’ come se i discorsi si incrociassero continuamente, in uno scenario suggestivo, nell’ambito di un laboratorio di paesologia, proporremo un film che parla di paesaggio. In qualche modo, attraverso questo evento e la rassegna “Terramossa” portiamo avanti quella stessa idea maturata nell’ambito di Cairamo7x, facendo sì che la cultura parta dai piccoli comuni. Il paesaggio diventa così pratica politica. Mi sembra che sia questo un modo di concepire la cultura nient’affatto colonialistico, ma capace di valorizzare pienamente queste terre, partendo dalle risorse che possediamo. Quello con Farinelli è il primo di una serie di incontri a cui ne seguiranno altri con il poeta Milo De Angelis, la poetessa e attrice Mariangela Gualtieri del Teatro Valdoca, lo scrittore Marco Belpoliti. Una rassegna, quella di Terramossa, che si affiancherà alla sagra del futuro, altro ciclo di incontri in programma a Bisaccia per parlare di nuovo regionalismo, che vedrà la partecipazione di studiosi e politici come Isaia Sales, Vito De Filippo, presidente della Regione Basilicata e Nicki Vendola, presidente della Regione Puglia».