(...) La prima parte del volume ospita alcuni inter­venti di lettura del territorio condotta da angola­zioni diverse e con contributi che spaziano dal-l’analisi geo-morfologica alla rilevazione dei principali siti archeologici, dallo studio delle antiche e antichissime vie di comunicazione (la ferrovia Avellino - Rocchetta S. Antonio, il Regio Tratturo Pescasseroli - Candela, il fiume Ofanto), a quello del patrimonio di architettura monasti­ca e dei santuari disseminati nell’area.

Questa prima sezione ospita, inoltre, un viaggio letterario nel territorio del PSL; un primo nucleo di una guida letteraria del territorio dell’Alta Irpi­nia era stato già sperimentato - a firma di chi scrive - nella pubblicazione “Terre d’Irpinia – La Guida” (realizzata nell’ambito del Piano di Azio­ne Locale Leader II Terre d’Irpinia) e riecheggia­va a sua volta le suggestioni letterarie messe in luce nel corso dell’attuazione del progetto del Parco Letterario Francesco De Sanctis.1 (...)

1 Cfr. Alessandra  C. Celano, introduzione al volume Esperienze di Sviluppo Locale