L’Agenzia per la Gestione e l'Implementazione di Reti

Renato Celano

Responsabile A.G.I.Re.

L'Agenzia nasce, nell’ambito del Piano di Svi­luppo Locale “Terre d’Irpinia – Villaggi delle Fonti” in attuazione del PIC Leader Plus Cam­pania, dall’intesa tra i partner del GAL CILSI e vari soggetti pubblici e privati che operano in Alta Irpinia.

A.G.I.Re. svolge la sua attività intervenendo nelle molteplici dimensioni dello sviluppo locale – di tipo culturale, ambientale, sociale, urbani­stico, economico, istituzionale – come motore di studio, dibattito e diffusione di buone pratiche, mettendo in relazione le iniziative del PSL prima di tutto tra di loro, ma anche con le riflessioni e le esperienze che si svolgono sul territorio e nel-l’ambito nazionale ed europeo.

 

L’Agenzia è pensata come un organismo parte­cipato da una fitta rete di attori sociali ed isti­tuzionali, nonché come strumento di animazio­ne in grado di coinvolgere attivamente il mondo dell’associazionismo culturale, ambientale ed economico.

La modalità d’intervento degli operatori dell’a­genzia è fondata sull’approccio bottom-up e sul metodo della ricerca-azione quali strumenti di coinvolgimento delle popolazioni nella scelta delle strategie di sviluppo locale. Gli agenti di sviluppo impegnati nelle attività di animazione, informazione e formazione operano in stretto rapporto con la struttura del GAL Verde Irpinia – ATI per l’attuazione degli interventi pre­visti dal PSL e per la creazione di connessioni con altri soggetti impegnati nell’attuazione di programmi e progetti di sviluppo sul territorio di riferimento.

 

In questa ottica la mission di A.G.I.Re., nell’am­bito delle attività previste dal PSL, è quella di:

  produrre strumenti di conoscenza, analisi, stu­dio della realtà economica locale, nonché dei fabbisogni delle popolazioni in relazione a stan­dard minimi di qualità della vita;

  diffondere conoscenza e informazione, gestire percorsi formativi sulla salvaguardia e lo svilup­po sostenibile del territorio e delle sue risorse;

  favorire la riscoperta di luoghi di particolare interesse architettonico ed ambientale propo­nendo idee e progetti di recupero e valorizzazio­ne degli stessi, in quanto attrattori di interesse turistico-culturale;

  migliorare e valorizzare le produzioni artigiana­li ed agro-alimentari locali, anche attraverso il sostegno alla costituzione di partnership di rete, finalizzata alla pianificazione e alla realizzazione di progetti di sviluppo delle filiere produttive e del territorio di riferimento;

  promuovere opportunità formative volte alla qualificazione ed all’adeguamento delle compe­tenze professionali e tecniche dell’area, in stret­ta collaborazione con gli enti pubblici e le asso­ciazioni di categoria;

  potenziare il supporto operativo alle strategie di sviluppo locale, attraverso la costituzione e la gestione di reti settoriali ed intersettoriali;

  migliorare la fruibilità dei luoghi per promuovere un’offerta turistica di qualità, in un’ottica di sostenibilità e solidarietà;

  attivare efficaci ed emblematiche connessioni di sviluppo tra imprese, settori, aree e risorse naturali e culturali all’interno del territorio;

  sostenere le amministrazioni locali nella proposta di interventi di riqualificazione urbana e rura­le coerente con gli obiettivi di valorizzazione congiunta di luoghi, produzioni e culture, anche attraverso la dimostrazione della fattibilità di progetti coerenti e metodologicamente orientati di valorizzazione turistica dei centri dell’entro­terra.

 

L'azione svolta da A.G.I.Re.

  ha favorito la costituzione di reti nei settori del-l’artigianato artistico, della ristorazione e delle produzioni di qualità, del turismo culturale;

  ha consentito di progettare ed organizzare, in collaborazione con i soggetti pubblici e privati già impegnati in attività di promozione e valorizzazio­ne del territorio, eventi culturali ed incontri di concertazione tra gli attori dello sviluppo locale;

  ha permesso, attraverso l’allestimento di un laboratorio per la produzione audiovisiva e il coinvolgimento di esperti della comunicazione, di svolgere attività formative specifiche e realiz­zare produzioni audio-video ispirate al tema catalizzatore del PSL: Valorizzazione simultanea di luoghi, produzioni e culture, in un cammino di qualità ed eco-sostenibilità.

 

L'attività di animazione e formazione e gli inter­venti sviluppati dal PSL in tutti gli ambiti dell’e­conomia rurale hanno favorito l’istituzione di reti nei settori dell’artigianato artistico, della ristora­zione e delle produzioni di qualità, del turismo culturale, nonché la creazione della rete inter­settoriale dell’Alto Ofanto, un organismo di coor­dinamento territoriale costituito da GAL CILSI, Consorzio dei Servizi Sociali Alta Irpinia, Confar­tigianato, Confcommercio, Confederazione Ita­liana Agricoltori, Federazione Coltivatori Diretti, Confederazione Nazionale dell’Artigianato, Legambiente, Slow Food, CRESM, Comunità Montana Alta Irpinia, Comuni dell’Alto Ofanto.

 

Gli obiettivi operativi della rete consistono nel-l’erogazione di servizi di informazione sulla regolamentazione comunitaria, nazionale e regionale; nell’attivazione e gestione di proget­ti e percorsi di valorizzazione delle risorse ambientali, storiche, culturali, artistiche, pro­duttive; nella progettazione e promozione di servizi di informazione, orientamento, forma­zione e aggiornamento professionale; nella rea­lizzazione di azioni di miglioramento della qua­lità dell’informazione e della comunicazione; nell’applicazione di metodi di valutazione fina­lizzati al miglioramento della pianificazione e della gestione delle risorse finanziarie.

 Renato Celano - Responsabile A.G.I.Re