L'obiettivo di queste pagine vuole essere innanzitutto la diffusione delle informazioni circa le finalità e lo stato di attuazione del Piano di Azione Locale "Terre d'Irpinia".
Si spera, inoltre, di suscitare la riflessione e la discussione sulle problematiche dello sviluppo locale sostenibile, sulla qualità della vita di questo territorio, sulle possibilità di individuazione di vecchie e nuove risorse da valorizzare.
È necessario un lavoro paziente, certosino, a volte occorrono laboriosi esercizi di fantasia: siamo disabituati a guardare alla ricchezza rappresentata dalle nostre argille, dall'aria, dal silenzio che regna in questi luoghi; in molti stiamo cominciando a farlo. Agire locale — pensare globale" è la nostra risposta alle regole dettate dalla globalizzazione. "Agire locale" è partire dall'identità -qualcuno dice intimità- del territorio, per cercarne le ragioni di miserie e ricchezze e per provare a costruire le ragioni di una vita che non sia sopravvivenza.
"Pensare globale" è saper guardare oltre, annullare le distanze, superare la dimensione "marginale" e i localismi, praticare la tolleranza e l'accoglienza.
La sostenibilità è connaturata alla dimensione locale: qui non deve esserci spazio (e non c'è tempo) per la voracità: le risorse naturali, ambientali, culturali, vanno valorizzate, non consumate, vanno rispettate ed utilizzate con parsimonia.