Questo secondo numero di "Terre d’Irpinia" esce con un leggero ritardo, rispetto alle previsioni, dovuto alla ricorrenza elettorale europea ed amministrativa.
In quattro dei sette Comuni aderenti al Gruppo di Azione Locale C.I.L.S.I. si è votato per l’elezione dei sindaci e per il rinnovo dei consigli comunali ed è stato interessante notare come i temi dello sviluppo locale, della valorizzazione delle risorse territoriali e, più in generale, la filosofia del LEADER II, abbiano caratterizzato i programmi di quasi tutte le liste ed il confronto elettorale. È il segno che l’attività di animazione condotta dal G.A.L. non è passata inosservata.
Oltre che presentare il resoconto delle attività dei mesi scorsi, questo numero ospita anche contributi di approfondimento su altre iniziative di sviluppo locale sostenibile: il progetto Adapt R.I.S.E. e il Parco Letterario "Francesco De Sanctis".
Come si vede, lo sviluppo locale sostenibile non è solo LEADER II. Esistono numerose e diverse opportunità, e l’auspicio è che si proceda sulla strada che in questo territorio è stata in parte già tracciata, perseguendo obiettivi di massimo "sfruttamento" delle opportunità esistenti e del massimo di concertazione tra gli attori sociali ed istituzionali.