Serafino Celano

 

L'attuazione del Piano di Azione Locale "Leader II Terre d'Irpinia" è pensata come il dispiegarsi dell'agire di un'impresa-rete governata, cioè di un'impresa rete i cui elementi costitutivi (nodi, connessioni, struttura, proprietà operative) sono progettati. 
Il governo dell'impresa-rete, quindi la progettazione di nodi, connessioni, strutture e proprietà operative, è finalizzato al raggiungimento dell'obiettivo istituzionale proprio dell'iniziativa comunitaria. 
Il meccanismo del finanziamento-cofinanziamento può essere inteso come l'investimento di capitali nell'impresa (rete) per il raggiungimento degli obiettivi economici definiti a livello istituzionale.
Il governo dell'impresa-rete, lungi dal costituire un esercizio di pianificazione, si svolge attraverso il costituirsi di processi di interazione e negoziazione tra attori autonomi e autoregolati. Si potrebbe anche dire che uno degli obiettivi del progetto sia proprio quello di favorire la nascita e l'agire di attori (nodi) autonomi e capaci di raggiungere con consapevolezza i propri obiettivi (economici, istituzionali, ecc.). Tali processi si svolgono in un quadro di riferimenti normativi definiti ed espliciti: legislazione nazionale e comunitaria, regolamenti Leader, statuti di enti pubblici e   privati e di associazioni di  categoria, progetto esecutivo Leader, budget degli investimenti, ecc. 
Il Gruppo di Azione Locale è il nodo che svolge le funzioni di agenzia strategica, la cui missione è l'innesco di processi di sviluppo attraverso il coordinamento, l'animazione e il finanziamento di iniziative socio-economiche nell'area di riferimento. È un organismo tecnico-politico, in quanto da una parte è espressione degli operatori economici, degli enti pubblici e delle associazioni di categoria, dall'altra, nel suo agire concreto, svolge funzioni di programmazione, controllo, promozione-animazione delle iniziative, monitoraggio.  
La progettazione esecutiva del P.A.L. rappresenta la costruzione dell'impresa-rete attraverso la definizione di singole reti specifiche: l'azienda-laboratorio territoriale ("impresa-rete" propriamente detta), la rete turistica, la rete del G.A.L., la rete telematica.  
Ciascuna delle singole reti potrà avere in comune con le altre alcuni o tutti i nodi, le connessioni tra i nodi, le modalità di connessione tra i nodi (struttura).