Il CILSI è il Gruppo di Azione Locale dell'Alta Irpinia
 

Il GAL Consorzio CILSI si è costituito in data 8 luglio 1991, per iniziativa del CRESM (Centro di Ricerche Economiche e Sociali per il Meridione) e con l'adesione di soli altri quattro  soci, partecipa al bando pubblico relativo all’Iniziativa Comunitaria LEADER I.

In seguito all'opera di sensibilizzazione, svolta in particolare nell’area dell’Alta Irpinia e finalizzata all’ampliamento della “Rete territoriale per lo Sviluppo Locale”, nel 1994 il partenariato locale si è notevolmente esteso. Il Consorzio inizia le attività del Corso di Formazione Professionale di II livello per  “Tecnici Analisti Ambientali”, progettato dal CRESM Campania e approvato dalla Giunta Regionale (Del. 192 del 21/01/1994). La durata del corso è di 800 ore ed è rivolto a 15 allievi diplomati e laureati. Le attività si concludono in data 21/01/1995.
Il corso diventa una occasione di studio e di conoscenza del territorio, di formazione e di scambio tra esperti e docenti provenienti da esperienze universitarie, da associazioni ambientaliste con i quali i giovani vivono una esperienza formativa di alto valore scientifico e tecnico.

In data 21/09/1995 , in seguito ad una intensa attività di concertazione territoriale e regionale (organizzata dall’Area Generale di Coordinamento Sviluppo Attività Settore Primario della Regione Campania), il GAL presenta il Piano d’Azione Locale “Terre d’Irpinia”, nell’ambito del PIC LEADER II (Delib. N. 2620 del 12/05/1995 G.R. Campania).
In data 13/12/1996 la Giunta Regionale della Campania con delibera n. 9919 ammette a finanziamento il PAL “Terre d’Irpinia” per un importo complessivo di sei miliardi di lire.

In data 06/04/1998   con decreto del Presidente della Giunta la Regione Campania approva il 1° stralcio esecutivo del PAL impegnando la quota di finanziamento pubblico pari al 75% dell’importo complessivo. Con il convegno di Torella Dei Lombardi (Castello Candriano -
26/06/1998  ) e la festa di Rocca San Felice (Borgo Medievale) il Il GAL C.I.L.S.I., dotatosi di una struttura organizzativa nella quale ad organi distinti si attribuiscono le distinte funzioni programmatiche, tecnico-operative e di rappresentanza, avvia le attività del PAL. Le suddette attività si concludono il 31/12/2001.

In data 02/05/1999 con finanziamento dell’Osservatorio Europeo (Fase 1 - dall’Idea al Progetto) e con successivo finanziamento regionale “Misura C” del PLR Campania il GAL CISLI, in qualità di capofila, avvia le attività del progetto di cooperazione transnazionale per la “Creazione di una Rete di Commercializzazione dei Prodotti Locali”, in partenariato con: C.D.R. (Collettivo per lo Sviluppo Rurale) di Tierra de Campos Spagna; ADRACES (Associazione per lo Sviluppo di Raia Centro-Sul) Portogallo; TERMÉKTANÁCSOK SZÖVETSÉGE (Confederazione delle Associazioni dei Produttori Agricoli) Ungheria. Le attività, cofinanziate da tutti i partner coinvolti, si concludono il 31/12/2001 con la stipula di un protocollo d’intesa per la realizzazione di un progetto di cooperazione nell’ambito della nuova IC LEADER Plus.

Nel 2002 – 2003  svolge una intensa attività di animazione territoriale che porta alla presentazione del Piano di Sviluppo Locale, nell’ambito dell’Iniziativa Comunitaria LEADER PLUS per la “Macroarea C” (in fase di approvazione da parte della NV della Regione Campania).

Dal 30/06/2003 al 25/03/2004   svolge, presso il Castello di Torella Dei Lombardi, un corso di formazione superiore per “FILMAKER DIGITALE”, in collaborazione con Giano Produzioni di David Riondino e Union Comununicazione di Raffaele Rago (POR Campania Misura 3.3.), nello stesso periodo completa la procedura di accreditamento come struttura formativa.

Nell’agosto del 2004, in seguito ad un’intensa attività di concertazione territoriale, in collaborazione con i GAL Termino Cervialto e Ufita costituisce l’ATI denominata “GAL Verde Irpinia” per l'attuazione del Piano di Sviluppo Locale "Terre d'Irpinia - Villaggi delle Fonti" (PIC LEADER Plus Campania).

Dal 2004 al 2008, in qualità di socio mandante dell’ATI – GAL Verde Irpinia e responsabile dell’area organizzativo-gestione del PSL Terre D’Irpinia – Villaggi delle fonti, è impegnato nell’attuazione degli interventi previsti dal PIC Leader Plus Campania (2000 – 2006) e partecipa attivamente alla realizzazione di progetti di cooperazione transnazionale ed interterritoriale, previsti dall’asse II dell’Iniziativa Comunitaria: Riscoperta e Valorizzazione della Ruralità Mediterranea; Villaggi delle tradizioni; Valorizzazione del sistema di allevamento pastorale e transumante dei bovini podolici dell’Italia meridionale: cultura, natura, turismo e produzioni.

Nel febbraio 2009 la direzione del GAL e la sua struttura operativa hanno avviato l’attività di animazione territoriale per la partecipazione al bando, emanato dalla Regione Campania, finalizzato alla selezione dei Gruppi di Azione Locale per l’attuazione dell’ASSE IV del PSR 2007 – 2013. La composizione del partenariato del CILSI è tale da garantire un'ampia rappresentatività istituzionale e sociale, data la presenza di enti pubblici, di organizzazioni di categoria, di altri organismi radicati nell’area di riferimento e impegnati nei settori della ricerca sociale, dell’ambiente e dell'economia rurale, dell’innovazione tecnologica.

Il GAL CILSI, attraverso la costante azione di progettazione e supporto alle politiche di sviluppo locale, rappresenta un importante punto di riferimento per tutti gli attori pubblici e privati dell'area.